Casa > Notizie > NOTIZIE DELL'INDUSTRIA > Come scegliere la plastica per.....
Contattaci
Tel: + 86-757 8186 5651
Fax: + 86-757 8650 6352
E-mail: info@powerlonger.com
Indirizzo aziendale: Room 603, Building 4,Tian'an Cyber ​​Park, n. 1 di Jianping Strada,Sottodistretto di Guicheng, Nanhai Area, Foshan Città, G.D, Cina.

Contattare la società
Products

Notizie

Come scegliere la plastica per i tuoi prodotti?

  • Autore:admin001
  • Rilasciare il:2019-05-04

Questo è il materiale di imballaggio più comune e, al tempo stesso, uno dei più difficili da smaltire. I fattori comuni a tutti i materiali plastici sono che sono leggeri, resistenti e economici da produrre.

È per questi motivi che vengono utilizzati così tanto, in alternativa ai materiali di imballaggio in vetro di cartone.

Le materie plastiche possono essere utilizzate come materiali singoli o in combinazione. Le loro proprietà variano considerevolmente ma solitamente includono:


• Leggero
• Facilmente modellabile in forme quasi illimitate
• Può produrre contenitori rigidi o film flessibili
• Può essere resistente agli urti
• Decorato direttamente o etichettato
• Calore sigillabile

Gli svantaggi relativi della plastica sono tipicamente polimerici specifici e la scelta corretta del polimero può mitigare in pratica la debolezza. I fattori da considerare sono:

• Nessuna plastica fornisce una barriera assoluta di gas e umidità
• Le materie plastiche si fondono a temperature comprese tra 650 ° C e 2.300 ° C
• La resistenza chimica varia
• Gli additivi in ​​plastica possono contaminare alcuni prodotti.

Quindi, come scegli la plastica? Ecco alcune idee per te.


• Polietilene (PE)

1. Bassa densità (LDPE): utilizzato per tubi flessibili, film e alcune bottiglie. Ha un basso punto di fusione e una pellicola relativamente povera di ossigeno e barriera contro l'umidità.

2. High Density (HDPE): ampiamente utilizzato per bottiglie e vasche. Punto di fusione più alto ma non utilizzabile. Resistenza chimica ragionevolmente ampia che può essere aumentata dalla fluorurazione. Non è una barriera sufficiente per le bevande gassate.

3. Bassa densità lineare (LLDPE) Utilizzata prevalentemente come film o come strato sigillante su materiali multistrato per sigilli di bottiglie, bustine, buste, sacchetti. Disponibile in forma estesa per mazzette.


• Polipropilene (PP)
Ampiamente usato per chiusure per la sua capacità di formare una cerniera che resiste a fessurazioni e spaccature. Utilizzato anche per dispensatori, attuatori, bottiglie, barattoli, cartoni, vassoi e come film da solo o all'interno di laminazioni, ad es. borse o sacchetti croccanti. Disponibile in forma estesa per vaschette e vassoi.
In genere ha un punto di fusione più alto rispetto al PE, quindi, sebbene non sia ancora "forno", è più adatto ai prodotti di riempimento a caldo. Resistente a una gamma relativamente ampia di prodotti chimici.

• Polietilene tereftalato (PET)
Ampiamente usato per bottiglie stirate e soffiate contenenti bevande, articoli da toeletta e cibo, ha un'eccellente chiarezza. Utilizzato anche per vasi, tubi e vassoi. Di gran lunga la migliore barriera al gas e all'umidità di qualsiasi plastica di imballaggio utilizzata per i contenitori, è ideale per bevande gassate. La sua resistenza al calore lo rende adatto per vassoi da forno per i piatti pronti.


• cloruro di polivinile (PVC)
Non ampiamente utilizzato anche se solo un terzo del suo contenuto è derivato dal petrolio. Ha ancora una forte presenza nelle formazioni sotto vuoto utilizzate per inserti, clam pack e blister, grazie alle sue buone prestazioni di linea di produzione. I film in PVC hanno eccellenti proprietà di allungamento e adesione per il confezionamento a mano di prodotti freschi.

• Polivinilidene cloruro (PVDC)
Sebbene normalmente utilizzato solo nei film multistrato, PVDC ha eccezionali proprietà di barriera all'umidità e ai gas. Molti prodotti farmaceutici non possono essere confezionati in blister senza utilizzare PVDC come strato nel film blister.

• Polistirolo (PS)
Principalmente visto nella sua forma espansa come modanature protettive per prodotti fragili. Disponibili anche come contenitori per articoli da toeletta / cosmetici (compatti), alcune bottiglie, vasetti e tazze. Ha una buona resistenza chimica e un'eccellente trasparenza anche se può essere colorato.

Come mostrato sopra, solo comprendendo a fondo le materie prime possiamo scegliere meglio la plastica per i nostri prodotti in futuro. E quale plastica è più adatta per i nostri prodotti caldi? Come tappetino da pipistrello, portatovaglioli, secchiello per il ghiaccio o vassoio da portata?

HAHA, per ulteriori informazioni, da continuare la prossima volta.